Adozione a distanza

Quante storie per un’adozione!

Lo abbiamo letto negli occhi della gente o ce l’hanno chiesto esplicitamente: “ma perché tante domande per adottare un gatto?”  Nessuna storia, è solo che i gatti, e tutti gli animali in genere, non sono cose. Molti dei nostri piccoli ospiti hanno alle spalle storie tristi di soprusi, fame e sofferenza;  li abbiamo strappati a morte certa, curandoli, allattandoli, coccolandoli per giorni.

Vorremmo per loro un futuro sereno e pieno di amore. Cerchiamo di capire se chi ci chiede di adottare un gatto è spinto dal capriccio momentaneo o da una scelta responsabile e consapevole.

Adottare un animale è un atto d’amore contro l’inciviltà dilagante. Significa dare una casa ad un animale che altrimenti sarebbe condannato a girovagare per strada o, nel migliore dei casi, a trascorrere tutta la sua vita in un gattile o in un rifugio, e che mai potrebbe conoscere il calore di una casa e una famiglia tutte sue.

I volontari del rifugio possono consigliarti sul tipo di gatto che più si adatta a te, alla tua situazione familiare e abitativa: i gatti caratterialmente ci assomigliano, infatti vi sono gatti timidi, intraprendenti, gatti affamati di coccole,  gatti simpatici, gatti un po’ snob e gatti un po’ monelli.

Una ponderata scelta porta a una sana ed equilibrata convivenza. I mici del rifugio vengono dati in adozione gratuitamente, non si comprano, si richiede solo tanta serietà alla famiglia adottiva. Non si prende un gatto come un oggetto, con la possibilità di cambiarlo o gettarlo:  il gatto è un essere vivente, un compagno per la vita (in media più di 15 anni).

Tutti i gatti che giungono nel nostro rifugio vengono fatti visitare da un medico veterinario per verificarne lo stato di salute ed effettuare le cure del caso; successivamente vengono vaccinati e quando hanno l’età giusta anche sterilizzati.  Quando adotti un gatto ti viene rilasciato il libretto con la sua storia clinica

Gatti adulti e anziani

Al rifugio ci sono tantissimi gatti adulti che cercano casa, ma per loro sfortuna non hanno più qualche mese  e non sono piccoli batuffoli di pelo quindi non suscitano più la stessa tenerezza di un gattino di pochi mesi. Molti di loro arrivano da persone che, per diversi motivi, se ne devono separare, altri hanno vissuto tutta o gran parte della loro vita nel rifugio.

Per molte persone un gatto di sei mesi è già “troppo grande” e quindi compiuto un anno non ha quasi più speranze di trovare casa.  Per questo è molto importante, se si amano davvero gli animali, adottare un gatto adulto: per dargli una possibilità.
L’opinione che un gatto adulto non si può “educare” e che non si adatta all’ambiente sono solo errati luoghi comuni.

L’adattamento al nuovo habitat dipende da come aiutiamo il gatto ad inserirsi (questo vale sia per i cuccioli che per gli adulti)
ed inoltre è molto importante il carattere del gatto: nel gatto adulto è già completamente formato e evidente,  mentre nel del gattino si formerà e scoprirà con il tempo.

Adozione a distanza

Non sempre si ha la possibilità di portarsi a casa un micio, oppure i nostri ospiti hanno un carattere  o una situazione di salute o un’età tale da rendere improbabile l’adozione. Certi gatti e le loro storie sono però veramente “speciali”,  ci toccano il cuore…
La soluzione è un’adozione a distanza. Per adottare uno dei nostri amici a quattro zampe, e ricevere la sua foto ed il certificato di adozione, la sua storia di vita,  ed eventuali comunicazioni successive che lo riguardano (per esempio, l’accoglimento in una famiglia, o venisse a mancare)  basta farci visita al rifugio, durante gli orari di apertura, e scegliere uno dei nostri ospiti,
quello con cui si instaura subito un rapporto di simpatia.(molte volte sono i gatti a sceglierci) ed effettuare un versamento sul nostro conto corrente, ricordandovi di specificare nella causale “adozione a distanza”.
Nel caso il micio venisse adottato o venisse a mancare, sarai avvisato via mail con la possibilità, senza impegno,  di scegliere un altro gatto da adottare. Se adotti un gatto avrai la possibilità di venire a trovare il tuo amico tutte le volte che vorrai,  negli orari di apertura del rifugio, previ accordi telefonici, (siamo solo volontari e a volte possiamo essere dal veterinario)  per riempirlo di coccole e, se lo desideri, potrai decidere di rendere definitiva e reale l’adozione portandolo a casa con te.

Se invece vorrai interrompere il rapporto d’adozione sarai libero di farlo senza alcuna pressione da parte nostra: l’adozione deve essere un gesto d’amore, non di costrizione.

Come faccio ad adottare un gatto a distanza?

Puoi venire al rifugio e scegliere un micio oppure guarda le foto e poi versa il contributo:

  • di € 10 per 1 mese ,
  • di € 20 per 2 mesi ,
  • di  € 30 per 3 mesi,  e così via

a) tramite bonifico su conto corrente postale intestato alla nostra associazione
Causale: Adozione a distanza “nome gatto”

b) bollettino postale sul conto corrente postale intestato alla nostra associazione
Causale: Adozione a distanza “nome gatto”

IBAN: IT -77-J-07601-13200-000085795623

NB: ricordatevi di inviare una mail a in cui specificate il nome del gatto prescelto,  e l’indirizzo al quale desiderate che vi vengano mandate le informazio

Ricorda però che:
Anche se adottato a distanza, il gatto rimane disponibile per un’eventuale adozione in famiglia;  nel caso in cui questo dovesse accadere, vi avviseremo e, se lo desiderate, potrete spostare l’adozione su un altro nostro ospite.
Lo stesso gatto può essere adottato a distanza da più persone.

Condividi